X

Xenoglossia gemellare > fenomeno rarissimo in cui un soggetto, quasi sempre il maggiore di una coppia di gemelli eterozigoti (vedi Castore dei Dioscuri > [Dioscuri]), parla, in circostanze non del tutto chiarite, correttamente e fluentemente una lingua a lui totalmente ignota. A seconda delle specifiche casistiche studiate può trattarsi di una lingua straniera, più raramente di un dialetto, ma anche di una lingua morta o non ancora decifrata (si veda Zoroastriana, lingua).
(Lighea)